buzzoole code

sabato 9 agosto 2014

Questione di Karma....

Ci sono giorni in cui il karma si mette a mandare "velati" segnali col megafono, in cui se c'è una cosa che può andare storta ci andrà sicuramente, riuscendo ad esserlo in modo talmente eccessivo da surclassare la Legge di Murphy.... Sono i giorni del Karma dello stercorario.


E oggi è uno di quelli!
Metti una sera, ieri sera, che sei già a letto, guardi il cellulare a metà carica e pensi "tanto domani è sabato, non mi serve la sveglia, non mi alzo a prendere il carica batterie..." e nemmeno noti il cerchio barrato nell'angolo in alto che indica che la rete ti ha salutato e se n'è andata in discoteca.
Metti che il maritino è fuori a cena...

....nel sonno più profondo si inserisce un rumore insistente, ma lieve, che ti fa girare per dare una gomitata del tipo spegni la sveglia che è sabato, ma il letto è vuoto e la luce arancione sul comodino comunica ad una parte del cervello arcaico che è il telefono.
Metti che sei talmente rinco dal sonno che nemmeno ti spaventi x la situazione e rispondi e noti pure che sono le 4 del mattino.

Dall'altra parte c'è lui che ti dice che ha bucato (maledetto il giorno in cui abbiamo preso un'auto senza ruota di scorta) e gli dispiace ma devo andare a prenderlo. E' arrivato fino a dopo Melegnano ma la ruota è completamente sgonfia.

Recupero un po' di lucidità mentale, non molta, mi vesto ...
guardo il cellulare e noto che non prendeva, lo riavvio e compaiono le chiamate non ricevute la batteria è all'8% e prendo la malaugurata decisione di metterlo in carica....
Recupero  i figli assonnati

Esco NINO' NINO' NINO'
Azz!!!! l'allarme!

Partiamo in direzione Melegnano, alla prima rotonda di Cerro al Lambro la strada è chiusa e penso " si stanno preparando a domani per la chiusura della strada e fanno passare dal paese" ....poi trovo anche la rotonda al ponte chiusa ! OPS la strada per raggiungere Melegnano è già stata chiusa per il lavori della TEM!
1) come ci arrivo a Melegnano?
2) come lo avviso?

Devo a casa a prendere il cellulare.

Sulla strada incrocio una macchina col guidatore che sbraccia, mi fermo (l'ho fatto perchè il cervello era ancora a funzionamento ridotto, di solito se sono sola tiro dritto) una famiglia magrebina deve andare a Milano ma la strada è chiusa. A spanne gli do due strade alternative... ma non so quanto abbiano capito.

Riparto e DIN! spia del carburante accesa! e ovviamente 0 contanti.

Arrivo a casa recupero il cell con 19 chiamate perse, il maritino che mi stava venendo incontro si è accorto della chiusura del ponte e mi voleva avvertire.

Strade alternative possibili:
-valtidone e binasca
-Lodi e via Emilia
-Lodi autostrada

Decidiamo per la più corta che è l'autostrada, ma prima devo fare benzina.
Self e ovviamente sbaglio a pigiare il numero della pompa così devo spostare ma macchina dal lato dive non ho il tappo e la pompo ci arriva al millimetro.
E chi trovo al distributore?? La famigliola magrebina alla ricerca di Milano. Devono prendere l'autostrada per Venezia e stavolta sembrano capire  la strada per arrivare all'autostrada di Lodi.

Sono ormai le 5 e l'autostrada nella direzione opposta è già piena di vacanzieri in coda, ergo non conviene farla al ritorno bisogna trovare percorso alternativo.

Recupero il maritino che suggerisce percorso alternativo, suggerito anche dai cartelli della deviazione, che passa per Bascapè tagliando per i campi.... ovviamente si vede un cartello all'inizio e poi mai più. Vagando su stradine dove passa una sola macchina, circondati da campi di granturco, finalmente arriviamo su una strada nota, la valtidone, che però non era il punto dove volevamo sbucare.

Ore 6 albeggia e siamo a casa. Ore 8.30 sveglia.
Dobbiamo recuperare la ruota di scorta del vicino, che ha la stessa macchina, vedere quale gommista è aperto, recuperare la macchina, portarla a cambiare la gomma e tassativamente tra le 10 e le 12 il maritino deve passare in comune per la Carta d'identità di Matilde, se no non possiamo andare in vacanza. In comune eravamo stati a firmare la settimana scorsa per le Carte di entrambi i bambini, ma quando sono andata a ritirarle c'era la sorpresa che la stampante si era mangiata il figlio di Matilde con le firme!

Ripercorriamo la stradina per i campi che passa da Bascapè, stavolta prendendola da dove saremmo dovuti sbucare la prima volta.  Al mattino c'è solo un piccolissimo problemino in più : il traffico. Stradine poco più larghe della macchina non certo preparate ad accogliere il passaggio di tante macchine.
Così è un continuo fermarsi sul ciglio, sperando non frani, per far passare un' altra auto, affrontare curve a gomito che non sai dove portano ed incontrate fauna locale non abitata ad un tal traffico: gente a cavallo, ciclisti che non si spostano di un millimetro dal centro della carreggiata, che si fermano, sempre in mezzo alla strada, per telefonare,  ciclisti con la bici sdraiata, colonie di conigli...

Arriviamo alla macchina, c'è ancora, e questo è già un pensiero in meno. Ma...
.... la chiave dell'altra nostra macchina non va bene per i bulloni di quella che ha bucato!
Chiedi al benzinaio, non ce l'ha.
Chiedi al tizio sul camioncino che devia il traffico, non ce l'ha.
Vai a vedere il meccanico poco più indietro, chiuso.

Unica soluzione, tornare a casa e chiederla al vicino di casa, sperando sia a casa! o andare dal gommista nella speranza ce la possa prestare.
Lascio il maritino alla macchina, il perchè poi non l'ho mica capito e mi metto sulla via del ritorno.

Ovviamente non ribecco le stesse stradine di campagna e da Bascapè mi ritrovo a Gnignano e a Beccalzù... ma chi diavolo decide i nomi dei paesi? Strada sbagliata che mi fa scoprire un campo di addestramento cani, si sa mai che decidessimo di comprarne uno, e un'agrigelateria, scoperta decisamente più utile.

Ovviamente il vicino non è a casa, ma grazie al cielo la macchina sì così la moglie mi da la chiave.
Riparto percorrendo l'ennesima stradina diversa di campagna.

Intanto per ammazzare il tempo il maritino si è messo a dare informazioni stradali sulla deviazione.
Alle 11 finalmente cambiamo la gomma e UDITE UDITE torniamo ripercorrendo la stessa strada!

11.30 molliamo la macchina dal gommista e andiamo in comune a ritirare la carta d'identità, che oltretutto ha la foto attaccata male. E' stata attaccata e staccata rovinando una parte... spero non facciano storie perchè non abbiamo tempo per rifarla.

ore 12 torniamo dal gommista ma la macchina ha ancora su il ruotino, non ha la gomma, gli arrivano a settembre... ce ne monta una usata.

Alle 12.30 siamo a casa e la cosa che mi spaventa è che siamo solo a metà giornata.

Ma in un'altra vita cosa devo aver combinato per meritarmi tutto questo????




Nessun commento:

Posta un commento