buzzoole code

lunedì 5 maggio 2014

Per la festa della mamma... riprendiamoci i nostri diritti! parte 1

Ci siamo: domenica è la festa della mamma!
Pacchetti di fazzolettini già accuratamente mimetizzati per casa, pronti a saltar fuori al primo accenno di commozione alla vista dei lavoretti dei bimbi.....
BASTA!!!!!
E' ora di tirar fuori la voce e le p@lle , le tette, gli attributi r riprenderci i nostri DIRITTI.

Quando si passa allo status "MAMMA" si perdono, a volte anche irrimediabilmente, dei diritti che per tutti gli altri status sono normali.
Non ho ancora ben capito se gli altri non se ne accorgano, facciano finta... o siamo noi ad arrenderci, causa troppa stanchezza, nel riprenderceli.

Ecco per cosa dobbiamo LOTTARE:
  1. Diritto a dormire. 
Che si allatti o meno, che si sia più o meno fortunate, si da per inevitabile la carenza di sonno per il primo anno del bambino.... ma poi NO.
Già il fatto che per un anno ( e sono stata di manica stretta! qui la prima notte tutta tirata si è vista a 11 mesi, all'anno forse eravamo a 5) abbiamo dormito poco, ci spetta di diritto il recupero!
8 ore   ( minimo standard dormiente)
-3 ore     ( tetta/latte, cambio, ruttino, 'nghì 'nghè'nghò)
x 365 giorni =  1095 ore di sonno arretato da recuprare
Recuperarle?!?! e quando ????

Passato il primo anno si presume che mamma e papà nei risvegli notturni siamo intercambiabili, anzi volendo recuperare, toccherebbe di piùù ai papà.
Ma ahimè non è così, la mamma è sempre la mamma!
"Maaaamma devo fare la pipì..." ( hai 6 anni, sai dov'è il bagno, sai accendere le luci, vai e falla, perchè mi devi svegliare per dirmelo? )
"Maaaaamma devo soffiarmi il naso..." ( i fazzoletti sono nel comodino di papà, svegliare lui no???)
"Maaaaamma ho sete e ho bevuto dal bicchiere di papà..." (ok se ti verrà la peste so dove l'avrai presa)
"MAAAMMMAA mi svegli papà" 

 e a questo punto mi alzo e prenoto una singola a  Guantanamo, che almeno lì la tortura della deprivazione del sosnno è stata abolita!

Nessun commento:

Posta un commento