buzzoole code

martedì 17 luglio 2012

Lotta all'ultima mutanda

Dopo avervi già svelato quello che nessuno osa dirvi sullo spannolinamento, eccoci alle prese con lo spannolinamento di Ale e l'inevitabile lotta fra sessi.
Sì perchè non crederete mica che sia uguale spannolinare una femmina od un maschio????

La femmina
Fin da piccola è meno pericolosa del maschio nel campio pannolino (ovviamente Matilde era un'eccezione e mi ha centrato più volte lei che Ale).
Decisamente più mite si riesce facilmente a farla sedere sul vasino o sul wc, incantandola con canzoncine, storie, libretti da sfogliare.
Anche il gioco con le bambole aiuta l'imitazione.
L'ampia scelta di mutandine multicolor, con personaggi amati come ogni sorta di Principessa o l'evergreen HelloKitty aiutano le bambine come rinforzo a non bagnare l'amatissimo nuovo indumento "da grandi".

I maschi
Soprattutto se sono i secondi vi verrà spontaneo applicare i metodi utilizzati con la bimba.
Nel migliore dei casi funzionerà una volta o due, nel peggiore il suo essere masculo si mostrerà fin dall'inizio e spiazzerà ogni vostra certezza.
Le armi con cui combatterlo Ahimè! sono poche.
Sul fronte abbigliamente le mutande dei maschi non aiutano per nulla : bianche, azzurre o bianco-azzurre, nei modelli slim o fantozzianalmente sottoascellari. Le versioni cartoon si faticano a trovare rispetto a quelle per le bimbe e sono sempre bianche o azzurre.
L'unica nota di colore, se vogliamo essere azzardate, sono quelle di Cars grigie.
Dal punto di vista letture sono al bando favole, libriccini e libretti, ed odio assoluto per "Topo Tip: ciao ciao pannolino", armatevi dei volantini dei negozi di Bricolage, cataloghi Black&Decker, Bosch ed affini, riviste sul Fai da te e per i più tecnologici quelle su Pc e telefonini.
Queste ultime a vostro rischio e pericolo, perchè ad un certo punto, il pupo cercando di interagire con un'immagine di un touch screen, senza avere successo, si spazientirà e reclamerà quello vero del papà.
Il momento dello spannolinamento per i maschietti coincide anche con un'approfondita conoscenza col loro "pissotto", ed eccoli ogni momento a pasticciarselo,  iniziando a suscitare nella sorella la famosa "invidia del pene", così all' occasione un bel tirone glielo da pure lei.
Per ultimo, c'è una cosa fondamentale da insegnargli fin da subito, rispetto alle femminucce, tenere il pisellino abbassato mentre si fa pipì, altrimenti l'allegra fontanella inonderà lo stesso il pavimento.




4 commenti:

  1. ahhahahha
    mi haifatto morire dal ridere! adesso!
    quando toccherà a me, ti dirò!
    Simona

    RispondiElimina
  2. ....brividi al solo pensiero di quello che mi potrebbe succedere tra un paio di anni.... ahahhahahahhaha

    RispondiElimina
  3. ahaaa!!!! io ho una femmina di 3 anni (spannolinata ai due) e un mascio di uno... che non conto di spannolinare adesso ma che ogni tanto lascio senza pannolino... e hai descritto le stesse scene: invidia del pene, mutandine monotematiche... e ieri l'ho trovato con la maglietta bagnata ad altezza addome! (novità per me, i misteri dei pisellini all'insù!)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ogni tanto è lui che mi dice "mamma non sta giù!" e cerca di infilarlo nel riduttore :-)

      Elimina