buzzoole code

mercoledì 4 gennaio 2012

Elogio del silenzio...o forse no!


Il silenzio è una di quelle cose che si sottovaluta , soprattutto prima di essere madri.
E' una coincidenza cosmica difficile da ricreare quando c'è un bambino in casa, le possibilità poi calano esponenzialmente all'aumentare dei bambini.
Quando sono  neonati è il loro pianto che ti penetra nel cervello.
Poi la prima parola, "mamma", e tutte noi ci sciogliamo in un brodo di giuggiole, per  poi segretamente maledirlo ( benevolmente) quando la magica parolina  diventa un "mamma-mamma-mamma-mamma-mamma...." a ciclo continuo.
Qualsiasi risposta è superflua perchè l'udito dei bambini sembrerebbe attivarsi solo al raggiungimento della 365° parola mamma.
Poi le urla tra fratelli mentre giocano.
E il silenzio... quella cosa che tranto si cerca, che ti permette di  sentire la radio o la televisone ad un volume inferiore al 30, che ti permette di ritrovare il telefono che sta squillando.... e magare anche di riuscire a rispondere.
Quella cosa rara e preziosa che temi di avere dimenticato com'è fatta talmete tanto è il tempo che non è ospite di questa casa.
Poi magicamente arriva, e ralmente neanche te ne accorgi. Subito pensi alla lezione di fisica dove due onde della stessa ampiezza magicamente si annullano, e controlli che entrambi abbiano le bocche chiuse.
Accertato questo ti rilassi  e senti le tue orecchi intonare un alleluia.
Giustamente si cerca di sfruttare il momento d'oro: via con le chiamate arretrate, al volo nell'altra stanza o in un altro piano a fare ciò che si può fare solo mentre dormono ( ehmm non pensate subiton al sesso, intendevo riordinare, stirare o anche solo fare la pipì in santa pace!).
E proprio quando iniziate a crogiolarvi in questo stato di pace, nel cervello si accende la lampadina di Archimede!
"Non staranno per caso combinando qualcosa?"

E per sicurezza ti affacci in sala e trovi Matilde che sta colorando coi pastelli la fuga delle piastrelle ed Ale, il piccolo Picasso di casa, che ha già ricoperto di graffiti 3 muri della sala, il divano, il mobile, il televisore ed il camino :-(

5 minuti di silenzio... NO GRAZIE!

2 commenti:

  1. Si si hai proprio ragione quando il silenzio arriva in una casa dove ci sono dei bambini c'è da preoccuparsi !

    RispondiElimina
  2. emy...non ho ancora finito di ridere......!!!!!

    RispondiElimina