buzzoole code

domenica 13 novembre 2011

Esiste davvero?


Il mio piccolo blogghino è tra quelli scelti per la presentazione di  Philadelphia Milka, la nuova crema fresca al cioccolato.
La campagna pubblicitaria è stata lanciata con l'interrogativo: "Esiste davvero?"... ma il vero interrogativo che tutti si pongo davanti al banco frigor è "Saprà di formaggio?"
Perchè il connubio tra formaggio fresco e cioccolato sembra alquanto bizzarro...
Tranquilli! NON SA di formaggio.
Il primo approccio è un'esperienza particolare, prendiamo la nostra crema dal frigor, sappiamo che è fredda ma il nostro cervello non sembra comunicare alle nostre papille gustative quest'informazione.
Abitutate ad anni di creme al cioccolato a temperature ambiente, restano fulminate dalla sensazione di freddo e solo dopo si risvegliano per cogliere la cremosità e la dolcezza del prodotto.
Rispetto alle tradizionale creme al cioccolato o nocciole Philadelphia Milka ha meno calorie, solo 305 Kcal per 100 gr di prodotto , meno zuccheri e la metà dei grassi.
Ottimo requisito per le amanti della linea e per i bambini.

Sul sito ufficiale si trovano molte interessanti ricette, ma io ho deciso di sperimentare on my own... ed ecco i risultati.



Ventaglietti di sfoglia con Philadelphia Milka

La pasta sfoglia è di quelle già pronte a forma rettangolare, si stende uno stato sottile di Philadelphia Milka ( per rendere più facile stenderlo lasciatelo almeno 15 min fuori dal frigor). Poi iniziate a piegare la foglia partendo dall'esterno (qui trovate delle ottime immagini) ad ogni ripiegatura do una spolverata con della zucchero.
Arrotolata tutta la sfoglia, si lascia  riposare in frigor per farla un po' indurire e facilitarne il taglio (30 min), poi si procede tagliando le rondelle con 1cm di spessore.
Le rondelle si mettono, ben distanziate, su una placca da forno ricoperta di carta forno, si cosparge la parte superiore con un po' di zucchero che caramellandosi limiterà la fuoriuscita della crema in cottura.
Si inforna in forno pre-riscaldato a 180°, 10 minuti in modalità ventilata e 5 normale, oppure 20 minuti per i forni tradizionali.

Pancake con Philadelphia Milka

La ricetta dei pancake è quella di Cucina con Ale , ma senza mirtilli. Qui sono li ho fatti in versione mini con un cucchiaio di crema sopra. Sono ottimi sia mangiati subito ad uno ad uno (in questo modo Philadelphia Milka resta più consistente) sia mettendoli nella tipica maniera americana impilati uno sopra l'altro con un cucchiaio di crema nel mezzo ( Philadelphia Milka si scioglie e diventa un sughetto).

P.S.: Da cioccolato-dipendente ora aspetto la versione Dark (il packaging lo vedrei bene con la fascia laterale del coperchio rossa) :-)

1 commento:

  1. Digitando il titolo del mio blog "ilblogdellaely" mi saltava sempre fuori il tuo, dunque non potevo non decidermi a farti una visitina e che scopro: un' altra mamma ! Magari ti linko cosi ogni tanto passo ;-)

    RispondiElimina