buzzoole code

mercoledì 24 febbraio 2010

Gravidanza: il tempo dell'attesa.



Dentro di me ho sempre voluto essere una mamma!


Fin da quando, a 11 anni, me ne andavo in giro con mia sorella nel marsupio e dicevo che era mia.


Finalmente conosco la persona giusta, andiamo a convivere e arriva il momento in cui ci sentiamo pronti a diventare genitori.


Tenta...e aspetta, aspetta...aspetta.


Intorno mi sembra di vedere solo pance e neo mamme.


Aspetta...anche le amiche, le cugine che hanno iniziato a cercarlo dopo di noi, o non lo hanno cercato affatto mi sommergono di lieti annunci.


Aspetta...un bambino è come il Natale quando arriva Arriva!


è quello che inizio a rispondere, intanto che aspetto...un segno, un ritardo, una nausea...ma nulla.


Aspettare e sognare che arrivi e passi il fatidico giorno delle "rosse", temere che arrivi, iniziare a starci male una settimana prima...


Non posso più andare avanti così, ho bisogno di una pausa dall'aspettare, mi do una data dopo l'estate se non succede niente riprendo la pillola.


Intanto come ultimo tentativo proviamo gli stick ovulatori.


Aspetta e osserva quelle 2 lineette azzurre di intensità leggermente diversa, ma sarà abbastanza celeste o è ancora troppo azzurra???


Arriva agosto, le ferie sono finite, è una domenica mattina...aspetta, no non voglio aspettare, ho mantenuto supermercati e farmacie con test di gravidanza, anche se manca un giorno al fatidico giorno non ce la faccio ad aspettare...aspetta, aspetta, aspetta...i 3 minuti più lunghi di tutta la vita...ASPETTO!


Inizia una nuova attesa fatta di curve che si ammorbidiscono, una pancia che cresce e una nuova vita che sta iniziando, un amore che cresce ogni giorno di più., fino alla data presunta del parto...aspetta.


La mia piccina se ne sta buona buona, accoccolata nel mio ventre.


Aspetta...i giorni che passano, l'induzione, i dolori atroci e poi finalmente la mia piccolina viene alla luce, con lei nasco anch'io come mamma.





Passano 8 mesi, arriva il capoparto, dura una decina di giorni. Aspetta, il mese dopo solo perdite per un paio di giorni, avranno compensato il mese scorso, mi dico.


Aspetta...quando mi dovevano arrivare??


Aspetta... faccio il test: prima finestra linea, seconda nulla


??? che sia stato montato al contrario??


Aspetta quanche giorno...rifai il test... 2 linee :ASPETTO!?!


questa volta è un maschietto, che non aspetta e arriva qualche giorno prima del termine.





Le due attese dell'attesa sono state decisamente diverse, entrambe le gravidanze bellissime, due parti naturali.


Ogni giorno aspetto di scoprire il mondo attraverso gli occhi dei miei figli.


Aspetto di ritrovare una normalità in questo mondo di bis-mamma, non sempre facile.


Aspetto e spero di poter aspettare ancora un'altra volta.


Aspetta!


Non prima di 3 anni però!!!


Questo post partecipa al

blogstorming

3 commenti:

  1. ...quante emozioni.....
    ...e quanto coraggio...pensi già al terzo???
    Io sono sicura di fermarmi a due, con già un po' di nostalgia pensando che avrò tra le braccia un frugoletto tutto mio per l'ultima volta...poi guardo i miei bambini e penso che voglio crescere con loro e scoprire il mondo con loro...che bello essere mamma, anche quando siamo stanche morte dalla fatica!!!
    Serena (Ale & Sofia)

    RispondiElimina
  2. ma che bella....ma Emy scrivi da Dio!!!!!!!

    RispondiElimina
  3. che dolcezza le tue parole! mi hai fatto commuovere!!! ora sono io ad aspettare...
    aspetta, aspetta... arriverà Francesca tra un mesetto... tra mille paure e perplessità, ansie e dubbi... ma sicuramente anche tanta tanta gioia per un dono così immenso!! un bacione Michela

    RispondiElimina